Psicologia: è possibile riconoscere un sorriso falso?

È possibile individuare un sorriso finto? La risposta è si, e noi vi spieghiamo come fare.

sorriso falso

Riconoscere le vere sensazioni della persona che abbiamo di fronte sarebbe davvero magnifico, ma purtroppo non siamo in grado di leggere nel pensiero. Tuttavia, possiamo osservare il linguaggio del corpo di una persona, per renderci conto, ad esempio, se è davvero felice quando ci sorride, o se piuttosto sta sorridendo in un modo un po’ falso.

Ma è dunque possibile riconoscere un sorriso finto? La risposta è si. Esistono alcuni dettagli che potreste osservare, per capire se la persona che avete di fronte sta sorridendo in modo genuino, o se piuttosto sta sfoggiando un cosiddetto “fake smile”, ovvero un sorriso falso.

Riuscire a capirlo non è poi molto difficile. Innanzitutto, un sorriso vero coinvolge i muscoli intorno agli occhi e quelli delle guance. Noterete un sorriso vero immediatamente, perché si formeranno le classiche grinze nei lati esterni degli occhi. Questi ultimi saranno anche più o meno socchiusi, mentre nei sorrisi falsi spesso sono solo i muscoli della bocca a muoversi.

Inoltre, osservate se le guance si sollevano o meno. Un sorriso vero sarà caratterizzato da un sollevamento delle guance, e potrete notarlo anche dal fatto che i denti superiori risulteranno scoperti.

Naturalmente per osservare un sorriso vero e distinguerlo da uno falso bisognerà cercare anche altri indizi utili, come ad esempio il classico scintillio negli occhi e quell'alone di felicità intorno al viso della persona che abbiamo di fronte. A questo punto, sapreste riconoscere un sorriso vero da uno finto?

  • shares
  • Mail