Favismo, quali sono i farmaci da evitare?

Quali sono i farmaci da evitare in caso di favismo, malattia genetica che può manifestarsi esponendosi a cibi o farmaci rischiosi.

Farmaci HIV

Il favismo non è una malattia molto nota. Si tratta di un disturbo genetico, legato al cromosoma X e causata da un deficit di uno specifico enzima, la glucosio-6-fosfato deidrogenasi (abbreviato in G6PD), che si trova soprattutto nei globuli rossi e ne garantisce la sopravvivenza. Che cosa causa? Crisi emolitiche, ittero, anemia, urine scure, dolore addominale, milza ingrossata.

Come anticipato trattasi di malattia genetica, ma molto spesso le crisi emolitiche sono scatenate da fattori esterni, come infezioni, esposizione ad alimenti e farmaci. È dunque importante fare attenzione a ciò che si assume e si mangia. La cura sta proprio in questa accortezza e nei casi più gravi sono invece prescritte le trasfusioni di sangue e la rimozione della milza.

La prevenzione è dunque lo strumento fondamentale per affrontare questa patologia, evitando cosi le riacutizzazioni. Quali sono i farmaci da evitare? A questo link potete trovare un elenco completo fornito dall’Istituto Superiore della Sanità: è una scheda con i principi attivi da evitare in caso di carenza di Glucosio-6-Fosfato Deidrogenasi (G6PD), elaborato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) sulla base di quanto predisposto dall’Agenzia dei Farmaci Francese (aggiornato al febbraio 2008) e del Rapporto Istisan 99/19 dell’Istituto Superiore di Sanità.

  • shares
  • Mail