Asma nei bambini: perché è importante avere una casa ordinata

Una casa caotica rende più difficile tenere sotto controllo i sintomi dell’asma nei bambini. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Asma nei bambini

Una casa caotica, dove le cose non sembrano funzionare senza intoppi, dove c'è molto rumore e dove è difficile rilassarsi – rende più difficile tenere sotto controllo i sintomi dell’asma nei bambini. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Pediatrics, i cui autori spiegano che anche la depressione di bambini e genitori rappresenta un fattore di rischio per uno scarso controllo dell’asma infantile, in particolar modo per coloro che vivono nelle zone urbane.

Per il loro studio, gli esperti hanno voluto esaminare l'interazione tra genitore, bambino e sistema familiare, e il controllo dell'asma infantile nei giovani delle minoranze urbane con asma non tenuta sotto controllo. Gli autori hanno dunque arruolato un campione di 223 bambini di età compresa tra 5 e 16 anni, ed hanno scoperto che i sintomi depressivi dei genitori e dei bambini (ma non quelli del Disturbo da stress post-traumatico) erano associati a un peggior controllo dell'asma infantile.

Quando un genitore è depresso, è più difficile mantenere la routine di famiglia senza intoppi, ed è anche più difficile gestire le esigenze quotidiane per prendersi cura dell'asma del bambino, che può richiedere più farmaci e la capacità di evitare i trigger. Abbiamo visto che nelle famiglie con maggiore caos familiare il controllo dell'asma infantile tendeva a peggiorare

spiegano gli autori dello studio, i quali sottolineano dunque l’importanza di ottimizzare le routine domestiche in modo da migliorare il controllo dell'asma nei bambini.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail