Gli alcolici non fanno male solo a chi li beve

L’abuso di bevande alcoliche non danneggia solo chi beve, ma anche chi lo circonda. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Bere alcolici

L’abuso di bevande alcoliche non danneggia solo chi beve, ma anche le persone che gli stanno intorno. A confermare quanto già certamente avevate intuito è un nuovo studio che è stato recentemente pubblicato sulle pagine del Journal of Studies on Alcohol and Drugs, i cui autori spiegano che il danno dell'abuso di alcol arrecato alle altre persone rappresenta "un importante problema di salute pubblica", che non va assolutamente sottovalutato.

Circa il 21% delle donne e il 23% degli uomini di un campione di circa 53 milioni di adulti hanno infatti subito dei danni a causa del consumo di alcol da parte di un’altra persona, nell’arco degli ultimi 12 mesi.

Questi danni consistono generalmente in minacce o molestie, danneggiamento delle proprietà o atti di vandalismo, aggressione fisica, danni legati alla guida o danni finanziari o familiari. Il danno più comune è rappresentato dalle minacce o dalle molestie, segnalate dal 16% degli intervistati.

Alla luce di quanto emerso, gli autori dello studio spiegano che vi sono forti prove che l'aumento delle tasse sugli alcolici può ridurre il consumo eccessivo di questi tipi di bevande, e di conseguenza anche i danni arrecati alle persone.

Le politiche di controllo, come l’aumento del costo degli alcolici, la tassazione, la riduzione della disponibilità e la limitazione della pubblicità, possono essere i modi più efficaci per ridurre non solo il consumo di alcol ma anche i danni dell'alcol arrecati a persone diverse dal bevitore.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail