Lingua bianca: cause e rimedi naturali

Le cause della lingua bianca possono essere molteplici, da una scarsa igiene orale ad un'infezione fungina

Cause lingua bianca

La lingua bianca è una condizione fisica che deriva da una crescita eccessiva delle papille gustative, dove residui di cibo, batteri e cellule morte si depositano più facilmente, dando alla superficie quel particolare aspetto biancastro. Alla base del problema c'è quindi un processo ipertrofico e/o infiammatorio, le cui cause possono essere di diversa natura. Fra queste troviamo:


  • Scarsa igiene orale

  • Disidratazione profonda

  • Abuso di alcol o fumo

  • Febbre alta

  • Mughetto orale

  • Leucoplachia

  • Lichen planus orale

  • Cancro alla bocca

  • Sifilide

  • Immunosoppressione causata da malattie come HIV e AIDS

In linea generale la lingua bianca non desta particolare preoccupazione, ma è importante consultare un medico se il problema "estetico" è associato a dolore e persiste per qualche settimana. In questi casi è importante capire l'origine del disturbo per comprendere se sia sintomo di una qualche patologia.

Per quanto riguarda i rimedi, ovviamente sarà il medico stesso a suggerirci un'eventuale terapia. In caso di micosi del cavo orale, il trattamento è a base di antimicotici, accompagnati da un'igiene orale più costante, profonda e approfondita.

Ad aiutarci a limitare il problema della lingua bianca, qualora non ci fossero patologie alla base del disturbo, ci sono anche alcuni rimedi naturali molto validi. Fare sciacqui dopo il lavaggio dei denti con acqua e sale, più l'aggiunta di olio essenziale di mirra o di tea tree, aiuta a disinfettare la bocca, limitando la proliferazione batterica.

Anche il consumo di alimenti probiotici, come yogurt e kefyr può aiutare a bilanciare in bocca la presenza di batteri buoni e cattivi, riducendo il problema. Ottimo da aggiungere al normale dentifricio o al colluttorio, anche l'olio essenziale di chiodi di garofano.

L'eugenolo in esso contenuto si è dimostrato un ottimo antisettico e antimicotico naturale. Per i risciacqui è risultato molto efficace anche l'aceto di sidro di mele, da mescolare 1 cucchiaio in un bicchiere di acqua calda. La soluzione va tenuta in bocca per almeno 15 secondi prima di sputare.

Questo rimedio naturale va benissimo anche in caso di stomatite da dentiera o protesi dentaria, aiutando ad ottenere una migliore igiene orale. Attenzione però in caso di afte o ferite in bocca, perché potrebbe provocare forte bruciore o dolore.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail