I batteri intestinali sono associati a dolore cronico?

Esiste una correlazione tra il dolore cronico e le alterazioni nel microbioma intestinale? Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Batteri intestinali

Esiste una correlazione fra dolore cronico e alterazioni del microbioma intestinale. A confermalo è un nuovo studio del McGill University Health Centre, secondo cui sono effettivamente presenti delle alterazioni nei batteri dei tratti gastrointestinali delle persone con fibromialgia.

In particolar modo vi sarebbero circa 20 diverse specie di batteri presenti in quantità maggiori o minori nei microbiomi dei partecipanti affetti dalla malattia rispetto al gruppo di controllo sano.

La ricerca è stata condotta su un gruppo di 156 individui, 77 dei quali soffrono di fibromialgia.

Abbiamo scoperto che la fibromialgia e i sintomi della fibromialgia - dolore, stanchezza e difficoltà cognitive - contribuiscono più di altri fattori alle variazioni osservate nei microbiomi di coloro che sono affetti dalla malattia, che la gravità dei sintomi di un paziente era direttamente correlata a una maggiore presenza o un'assenza più pronunciata di alcuni batteri, qualcosa che non è mai stato segnalato prima

spiegano gli autori dello studio, i quali aggiungono che non è ancora chiaro se i cambiamenti nei batteri intestinali osservati nei pazienti con fibromialgia siano semplicemente dei marcatori della malattia o se vi sia una relazione causale.

Il nostro computer è stato in grado di formulare una diagnosi di fibromialgia, basata solo sulla composizione del microbioma, con un'accuratezza dell'87%. Speriamo di migliorare questa precisione, potenzialmente facendo un passo in avanti nella diagnosi.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail