Raucedine cronica, quali sono le cause?

Come mai si manifesta la raucedine e quali sono le malattie cui è collegata? Ecco cosa sapere sull’abbassamento della voce.

La voce si abbassa e il timbro appare più graffiato e profondo. Sono questi i principali sintomi della raucedine, che spesso è legata a uno sforzo del cavo orale, a un’infiammazione o alla presenza di polipi sulle corde vocali. Non sempre la presenza di raucedine è segno di una malattia grave: la causa potrebbe infatti risiedere anche nell'abuso della voce. È tipico, per esempio, di chi parla molto (magari in pubblico) e urla.

Quali sono le malattie legate alla raucedine? Sono tantissime e molto diverse tra loro: Acromegalia, Aneurisma aortico, Bronchite, Diverticoli esofagei, Esofagite, Fibrosi Cistica, Gozzo, Ipotiroidismo, Laringite, Morbo di Hashimoto, Raffreddore, Tonsillite, Tumore dell'esofago, Tumore della tiroide e Tumori della laringe. Ovviamente questo non è un elenco dettagliato, perché la cosa migliore è chiedere un consulto medico a un esperto di fiducia per analizzare la situazione nello specifico.

Come si cura? Se si tratta di un uso improprio della voce o si sta soffrendo per un raffreddamento, sicuramente riposare e dunque non parlare è sicuramente la scelta più saggia. Potrebbe essere necessario fare un po’ di terapia con il logopedista, per rieducare all’uso della voce, soprattutto se la si sforza molto per lavoro o il paziente è un bambino piccolo. Quando rivolgersi al medico? Se la raucedine persiste nel tempo ed è una condizione cronica.


Via | Humanitas

  • shares
  • Mail