Anziani: fare i cruciverba aiuta a pensare meglio?

Fare le parole crociate aiuta gli anziani a ragionare e a pensare meglio. La conferma arriva da questo nuovo studio.

fare i cruciverba

Gli anziani che fanno regolarmente le parole crociate o il Sudoku hanno un cervello più attivo. A confermarlo è un nuovo studio condotto dai membri della University of Exeter e del King's College London, i cui autori spiegano che gli adulti over 50 che fanno le parole crociate o altri giochi di questo tipo vantano un migliore funzionamento cerebrale.

Lo studio ha preso in esame un campione di 19.000 partecipanti, ai quali è stato chiesto di riportare con quale frequenza si impegnassero nei giochi di parole e nel sudoku o in altri giochi matematici.

I partecipanti hanno quindi eseguito dei test cognitivi volti a misurare i cambiamenti nella funzione cerebrale, e gli autori hanno scoperto che più i partecipanti si impegnavano nello svolgimento di parole crociate e giochi di questo tipo, migliori punteggi ottenevano nei test di attenzione, di ragionamento e di memoria.

Dai loro risultati, pubblicati sulle pagine della rivista International Journal of Geriatric Psychiatry, i ricercatori hanno osservato che, nei test che valutavano il ragionamento grammaticale, le persone che facevano i cruciverba avevano una funzione cerebrale equivalente a dieci anni più giovane rispetto alla loro età, mentre sarebbe stata di otto anni più giovane nei test che misuravano la memoria a breve termine.

Non possiamo affermare che risolvere questi enigmi possa ridurre necessariamente il rischio di demenza in età avanzata, ma questa ricerca supporta precedenti scoperte che indicano che risolvere regolarmente enigmi di parole e di numeri aiuta ad abituare il nostro cervello a lavorare meglio e più a lungo.

via | ScienceDaily

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail