Chi appartiene a una classe sociale alta pensa di essere migliore degli altri?

Le persone che appartengono a una più alta classe sociale hanno una visione esagerata di se stesse. Questo è ciò che emerge da un nuovo studio.

classe sociale alta

Le persone che appartengono a una classe sociale più elevata tendono ad avere la convinzione esagerata di essere più brave e competenti rispetto a coloro che appartengono a una classe inferiore ma che – in realtà – hanno le stesse abilità. Questa eccessiva fiducia in se stessi può spesso essere interpretata erroneamente dagli altri come una maggiore competenza in situazioni importanti, come ad esempio nei colloqui di lavoro.

A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Journal of Personality and Social Psychology, che ha preso in esame un campione di più di 150.000 proprietari di piccole imprese in Messico.

Gli autori dello studio hanno misurato la classe sociale dei partecipanti, ai quali è anche stato chiesto di completare una valutazione psicologica ed altri test. Quindi, ogni partecipante ha dovuto indicare come pensava di essersi destreggiato nei test rispetto agli altri partecipanti.

Gli autori hanno scoperto che le persone che pensavano di appartenere a una classe sociale più alta, che avevano una miggiore istruzione e un più alto reddito, avevano la convinzione esagerata di aver ottenuto risultati migliori rispetto alle loro controparti di classe inferiore.

I ricercatori hanno dunque scoperto che chi appartiene a una classe sociale superiore tende a essere più sicuro di sé, ma hanno anche scoperto che questa eccessiva sicurezza viene interpretata erroneamente anche da coloro che giudicano, i quali ritengono che la maggiore sicurezza in se stessi sia collegata a una maggiore competenza.

Nella classe media, le persone sono educate per differenziarsi dagli altri, per esprimere ciò che pensano e sentono, e per esprimere con fiducia le loro idee e opinioni, anche quando mancano di conoscenza accurata, mentre le persone della classe operaia sono abituate ad abbracciare i valori di umiltà, autenticità e conoscenza del proprio posto nella gerarchia. Questi risultati mettono in discussione la convinzione diffusa che tutti pensano di essere migliori rispetto alla media: i nostri risultati suggeriscono che questo tipo di pensiero potrebbe essere più diffuso tra le classi medie e quelle alte.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail