Sindrome di Asperger: a Milano la prima scuola

A settembre apre la prima scuola per ragazzi con sindrome di Asperger: sei corsi di specializzazione professionale per aiutarli a inserirsi nel mondo del lavoro.

Sindrome di Asperger

Una scuola per i ragazzi con la sindrome di Asperger. Questa struttura, la prima in Italia, aprirà a settembre a Milano in un complesso di 600 metri quadrati in via Cassala con aule di decompressione per facilitare il recupero di energie, il riposo e la diminuzione dello stress. Come è ormai noto, chi soffre di questo disturbo (da Steve Jobs ad Albert Einstein, da Isaac Newton a Charels Darwin) può avere un altissimo quoziente intellettivo e deve avere l’occasione di formarsi nel migliore modo possibile. Il vero problema di queste persone è la relazione umana:

«Sei un informatico bravissimo capace di fare molto bene il tuo lavoro. Vieni da me in azienda e per poterti assumere ti faccio ovviamente un colloquio. Tu sicuramente non riuscirai a superarlo perché le tue difficoltà sono nel campo relazionale. Questa è una delle caratteristiche più evidenti. Ci sono soggetti che sono capacissimi, ma nel momento in cui devono superare un colloquio si bloccano. Noi cercheremo di sviluppare le loro capacità cognitive ma anche di impostare e adeguare la loro capacità relazionale per i vari appuntamenti che la vita ci porrà davanti».

Ha dichiarato l’imprenditore e presidente della fondazione “Un futuro per l’Asperger”, Massimo Montini, che ha pensato a “Scuola Futuro Lavoro”.

«L’obiettivo è accompagnare gli studenti verso un futuro lavorativo, attraverso una formazione adeguata e specifica che trasformi i loro interessi e i loro focus in punti di forza professionali e ne compensi le debolezze sociali e comunicative»

Come si accede alla scuola? È sufficiente un diploma di scuola media superiore e si potrà partecipare a sei corsi - graphic design, videomaking, web design, game design, It per l’industria 4.0 e digital fabrication. Saranno ammessi 80 studenti (questa al momento è la capienza massina), non solo Asperger.

La prossima presentazione ufficiale dei corsi, per chi desidera saperne di più e valutare anche questa strada, sarà il 29 giugno alle 15.

Via | Il Giorno

  • shares
  • Mail