Diabete di tipo 1, attenzione alle gengive dei bambini

Il diabete di tipo 1 può compromettere la salute delle gengive e i primi segni di parodontite possono manifestarsi nella prima infanzia.

Diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2, differenze

I primi problemi alle gengive possono manifestarsi già nella prima infanzia e molto spesso sono legati al diabete di tipo 1. I genitori devono fare molta attenzione. A fare chiarezza sul tema è Francesco Cairo, responsabile dell'Unità di parodontologia dell'Università di Firenze e tesoriere della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp).

Il diabete di tipo 1 è causato dalla produzione di autoanticorpi che attaccano le cellule Beta del pancreas e sono deputate alla produzione di insulina. Di conseguenza la produzione di questo ormone, che regola l'utilizzo del glucosio da parte delle cellule, si riduce, fino ad azzerarsi, causando un eccesso di zuccheri nel sangue, ovvero la iperglicemia.

“Il diabete di tipo 1 ha un esordio molto precoce e questo dà modo alla patologia di iniziare prima a fare i danni. Pertanto, è facile vedere i primi segni della parodontite in tenera età, con una forte infiammazione gengivale, che porta alla caduta dei primi denti durante l'adolescenza. E, intorno ai 30 anni, in alcuni casi manca già metà dentatura. D'altro canto, la parodontite aumenta la resistenza all'insulina ed è associata a forme più gravi di diabete".

È dunque fondamentale imparare a pulire bene i denti da piccoli e in caso di problemi portare i bambini dall'igienista dentale almeno tre volte l'anno. Edoardo Mannucci, direttore di Diabetologia del Careggi e professore associato all'Università di Firenze, ha aggiunto:

“La caduta precoce dei denti è spesso sottovalutata, ma quando inizia così precocemente può comportare problemi psicologici e cambiamenti nell'alimentazione".

  • shares
  • Mail