L’ipnoterapia può sostituire l’uso di oppioidi

L'ipnosi può ridurre la sensazione di dolore? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

ipnoterapia

Alcune persone potrebbero pensare – sbagliando – che l’ipnosi sia un trucchetto privo di effetti reali, ma in realtà l’ipnoterapia può essere considerata un efficace antidolorifico, e a dimostrarlo ci pensa un nuovo studio condotto dai membri dell’Università di Greenwich, in Inghilterra.

Lo studio, pubblicato sulle pagine della rivista Neuroscience and Biobehavioral Reviews, ha preso in esame 85 ricerche che hanno testato l'ipnosi e i suoi effetti sul dolore.

Gli studi hanno coinvolto più di 3.600 adulti sani, i quali hanno accettato di essere sottoposti a stimoli dolorosi (come quelli provocati da calore, freddo o pressione), con o senza ipnosi. Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che l'ipnosi ha attenuato il dolore che le persone sentivano dal 29% al 42%.

Alla luce di quanto osservato, gli autori ritengono che, se l'ipnosi è efficace nel ridurre il dolore in laboratorio, c'è motivo di essere ottimisti sulla probabilità che possa avere lo stesso effetto sul dolore clinico.

Il dolore è complesso, e non è solo una questione di "acuto" o "cronico". Esistono diverse cause sottostanti e l'ipnosi può essere più efficace per alcuni tipi rispetto che per altri. La ricerca suggerisce che potrebbe funzionare meglio per il dolore correlato al nervo che per il dolore muscolo-scheletrico, ad esempio. Non è la magia onnipotente che eliminerà il dolore. Non è l'hocus-focus che vedi in TV.

spiegano gli autori del nuovo studio, i quali aggiungono che gli studi di imaging dimostrano appunto che l'ipnosi cambia l'attività nelle aree del cervello che modulano la percezione del dolore.

via | MedicalXpress
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail