Elezioni Europee 2019, programmi: la salute

Elezioni Europee 2019, programmi: la salute sta a cuore ai candidati italiani?

elezioni europee 2019 programmi salute

Elezioni Europee 2019, i programmi cosa dicono sulla salute degli italiani? Per votare i candidati giusti per guidare la nuova Europa, dovremmo dare un'occhiata a quello che si prefissano di fare una volta insediati all'Europarlamento (anche se, in realtà, spesso sono promesse che cadono nel vuoto).

I programmi dei partiti politici italiani alle Europee 2019 ci danno indicazioni su quello che potrebbe cambiare o, comunque, sulle proposte che i partiti al potere faranno al Parlamento di Bruxelles.

Lega Nord

Nei punti programmatici davvero sintetici della Lega di Matteo Salvini non si trova niente. Ma proprio niente. Si parla di generica sovranità, libertà, difesa della tipicità. Ma di azioni concrete nemmeno l'ombra. Un voto al buio, praticamente.

Movimento 5 Stelle

Più specifico il programma del Movimento 5 stelle, che raggruppa alcuni punti sotto il titolo "Tutela delle persone, della salute, dell'ambiente". Si parla di direttiva europea che prevede 20 settimane di congedo di maternità, riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità, salute dei cittadini al primo posto, anche attraverso energie rinnovabili, divieto di OGM e pesticidi.

Partito Democratico

E passiamo al Partito Democratico, che racchiude in 10 idee il suo programma. Si parla di agricoltura sostenibile per proteggere i consumatori, ma anche lotta alla povertà infantile con accesso gratuito ad assistenza sanitaria e giusta alimentazione. Si parla anche di dedicare il 5% del PIL alla ricerca.

Forza Italia

Anche nel programma di Forza Italia riferimenti specifici al campo della salute non si trovano, solo qualcosa collegato alla lotta ai cambiamenti climatici.

+Europa

+Europa ha un programma che parla di investire in ricerca e migliorare la ricerca scientifica. Ma c'è anche un paragrafo dedicato alla salute, salvaguardando la competenza nazionale sulla sanità e sulla tutela della salute, garantendo gli standard minimi di assistenza in ogni paese. Ma si parla anche di mobilità sanitaria, cooperazione tra i diversi sistemi nazionali. Ma anche di difendere e promuovere il “diritto alla scienza e la massima diffusione del metodo scientifico".

Fratelli d'Italia

Fratelli d'Italia nel punto 10 del programma parla di lotta alla povertà e tutela della salute (mentre nell'11 si parla di ambiente e natura). Riconoscimenti ai caregiver, sosteno al terzo settore, patto per la salute tra stato e cittadini con incentivi per chi fa prevenzione, garantire il diritto alla salute con estensioni delle prestazioni sanitarie, riconoscere lo sport come strumento di benessere.

Europa Verde

Possibile e Verdi parlano di ambiente nel programma, ma anche di Salute al capitolo 7 e all'alimentazione al capitolo 8. Proteggere la qualità della vita è fondamentale e si ottiene riducendo l'inquinamento, tutelando le aree protette.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail