10 consigli per la prevenzione degli infortuni a tennis

La prevenzione degli infortuni a tennis è fondamentale. Ecco 10 consigli degli esperti.

Prevenzione infortuni tennis

La prevenzione degli infortuni a tennis, come in ogni altro sport, è fondamentale. Non lo è solo per gli sportivi professionisti, come quelli impegnati in questi giorni e fino a domenica 19 maggio 2019 negli Internazionali d’Italia. Ma anche per chi lo fa per passione e come hobby, per non rischiare guai alla salute che possono essere anche gravi.

Prevenire gli infortuni nello sport è importante. In Italia stiamo assistendo a un aumento delle persone che praticano sport, perché fa bene alla salute. I più praticati, come dimostrato dal Centro Studi e Osservatori Statistici per lo Sport di CONI Servizi, è il calcio, seguito dal tennis. I pericoli per chi pratica questo sport riguardano tutti. Ci sono dei fattori di rischio, come l'età, lo stato di allenamento, l'intensità dell'attività, le abitudini alimentari, che possono causare danni anche seri.

Il dottor Daniele Checcarelli, medico fisiatra del Dipartimento di Riabilitazione dell’azienda USL Umbria 2 e Componente della Commissione Medica della Federazione Italiana Tennis, spiega che a rischio c'è il sistema osteomuscolare, con disturbi come tendinopatie, ma anche lesioni muscolari, sovraccarichi della colonna vertebrale. Gli infortuni più comuni sono:


  • Il gomito del tennista

  • La tendinite alla spalla

  • La distorsione alla caviglia

  • La tendinite al ginocchio

  • La lombalgia

  • Gli infortuni al polso (ma anche ad arti superiori e inferiori, alla zona pelvica e all'anca)


Se oggi i rimedi per guarire sono molti (riposo, antinfiammatori, massaggi e anche THEAL Therapy, la terapia laser made in Italy di Mectronic, ecco i consigli dell'esperto per prevenire gli infortuni:


  • Praticare sport regolarmente e con moderazione

  • Scegliere un programma di allenamento progressivo

  • Non sovraccaricare il corpo

  • Seguire una corretta alimentazione

  • Mantenere il corpo idratato

  • Fare controlli preventivi

  • Usare attrezzatura idonea

  • Riscaldarsi prima e fare stretching dopo

  • Allenare addominali e dorsali


Foto Pixabay
  • shares
  • Mail