Cuore, nuova terapia genetica per riparare i danni di un infarto

Il cuore può essere riparato dopo un infarto grazie a una nuova terapia genetica, in questo momento in fase di sperimentazione.

cuore

Esiste una nuova terapia genetica in grado di stimolare la rigenerazione delle cellule del cuore in seguito a un infarto. Attualmente è stata sperimentata sui maiali, durante uno studio coordinato dai ricercatori del Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologia (Icgeb) di Trieste e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa,

Su cosa si basa? È stato utilizzato un virus (ovviamente reso inoffensivo) come vettore per trasferire nell’organo una sequenza di informazioni genetiche nota con la sigla micro-RNA199, in grado di regolare l’espressione di altri geni. Questo processo permette di rigenerare le cellule cardiache e recuperare le complete funzionalità del cuore dopo un infarto. Mauro Giacca, tra gli autori, ha dichiarato:

"Dopo tanti tentativi infruttuosi negli ultimi 15 anni con le cellule staminali, per la prima volta abbiamo compreso come sia possibile riparare il cuore in un animale di grossa taglia stimolando direttamente le proprietà delle cellule cardiache sopravvissute al danno".

Ovviamente prima di poter iniziare la sperimentazione clinica della nuova terapia genica sarà necessario ancora un po’ di tempo.

“Finora il trattamento è stato condotto con un virus modificato, ma ciò non consente di controllare con precisione il dosaggio e gli effetti indesiderati a lungo termine”.

  • shares
  • Mail