Morbillo, nave da crociera di Scientology in quarantena

Un solo caso di morbillo ha causato il blocco di una nave con 300 passeggeri in porto dell’isola di Santa Lucia.

morbillo

Una nave da crociera di proprietà di Scientology con 300 persone a bordo è ferma nel porto dell’Isola di Santa Lucia, nei Caraibi, a causa del morbillo. La nave è dunque ufficialmente in quarantena. A darne notizia è il capo della sanità dello Stato insulare, Merlene Fredericks James, che ha spiegato di aver "ritenuto prudente mettere in quarantena la nave".

Nessuno può scendere dalla nave. Fredericks James ha inoltre aggiunto:

“Una persona infetta può facilmente contagiarne altre con colpi di tosse, starnuti e gocce di saliva su varie superfici. Alle luce del rischio di potenziali contagi, non solo dalla persona ammalata, ma da altre che potrebbero essere sulla nave, abbiamo ritenuto prudente decidere di non consentire a nessuno di sbarcare".

Si ricorda che la questione morbillo in America è grave. E’ stato messo in quarantena anche una contea vicina a New York e negli Usa non ci sono mai stati così tanti casi da 25 anni. E con ironia Roberto Burioni ha ovviamente commentato la drammatica situazione sulla sua pagina Facebook:

“Che fastidio può dare una persona che non si vaccina a chi è vaccinato? Per cominciare può rovinargli le vacanze. Nave bloccata in quarantena a causa di un babbeo che non si è vaccinato e ha preso il morbillo”.

  • shares
  • Mail