L'istruzione può davvero impedire il declino cognitivo?

Una maggiore educazione e istruzione migliorano davvero la salute del cervello. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Cervello

Una maggiore educazione e istruzione migliorano davvero la salute del cervello? A rispondere a questa domanda è il nuovo studio pubblicato sulla rivista Jneurosci, la rivista della Society for Neuroscience, i cui autori spiegano che le regioni cerebrali prefrontali legate al raggiungimento dell'istruzione superiore sono caratterizzate da una maggiore espressione di geni coinvolti nella neurotrasmissione e nell'immunità cerebrale.

Alla luce di ciò, gli esperti della University of Barcelona e del German Center for Neurodegenerative Diseases ritengono che i geni e i percorsi molecolari identificati potrebbero fornire informazioni su fattori che aiutano a mantenere il cervello in salute anche in età avanzata.

Per il loro studio, gli esperti hanno coinvolto un campione di 122 adulti spagnoli, ed hanno constatato che il mediale prefrontale, il cingolato anteriore e la corteccia orbitofrontale, vale a dire le regioni cerebrali importanti per la memoria di lavoro e per il processo decisionale, erano più spessi negli individui che hanno completato 15 anni di istruzione formale rispetto a quelli degli individui con meno anni di istruzione.

Tirando le somme, gli autori hanno dunque confermato le precedenti associazioni tra il livello di istruzione e lo spessore corticale. Questi risultati forniscono inoltre una direzione interessante per futuri studi in merito alla salute del cervello negli anziani.

via | Eurekalert
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail