Influenza 2019, quasi 200 morti e più di 8 milioni di casi

L’influenza 2018-2019 è stata particolarmente lunga e le stime iniziali si sono rivelate decisamente errate.

Influenza 2019 come sarà

Sono stati numerose le vittime dell’influenza 2019. Secondo i dati diffusi da Influnet, il bollettino settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), ci sono stati 8 milioni di contagi, 809 ricoveri in terapia intensiva, 198 persone decedute e altre 3.000 allettate.

Questo bilancio indica che, nonostante quasi tutte le regioni siano uscite dalla fase epidemica, continuano a verificarsi dei nuovi casi: durante la scorsa settimana, la quindicesima del 2019, ne sono stati registrati circa 99.000. Il numero dei contagi si è così avvicinato a quello della stagione influenzale 2017/2018 (8,5 milioni), ritenuta particolarmente pesante dagli esperti.

Ci sono stati casi di ricovero in terapia intensiva (più di 800), decisamente una cifra più importante rispetto a quella del 2018. Purtroppo il bollettino non ha confermato le stime iniziali, che prevedevano contagli pari a 5 milioni. Le previsioni si sono rivelate errate e la malattia ha colpito 3 milioni di persone in più.

Aggiungiamo poi che superata la fase invernale si è diffusa la cosiddetta influenza primaverile, che avrebbe colpito solo nelle ultime due settimane 150mila italiani. In che cosa consiste? Raffreddore, mal di pancia, febbre, malessere generale causati da sbalzi di temperatura, talvolta bruschi e repentini. Insomma, quest’anno l’influenza è stata più aggressiva e la stagione sembra essere più lunga: fate attenzione alle tradizionali norme igieniche e di prevenzione.

  • shares
  • Mail