Danni da cortisone per gli asmatici: i rischi da conoscere

Un nuovo studio rivela quali sono gli effetti collaterali dell’eccessiva assunzione di cortisone.

Asma cortisone

Un nuovo studio rivela quali sono gli effetti collaterali dell’eccessivo uso di cortisone da parte dei pazienti che soffrono di asma. Fra questi, gli autori del lavoro pubblicato sul World Allergy Organization Journal segnalano un maggior rischio di ipertensione, fratture, diabete, problemi ai reni e disturbi agli occhi. Tutto ciò comporta una spesa sanitaria non indifferente. Per curare gli italiani che soffrono di questa condizione si spendono infatti più di 243 milioni di euro l'anno.

Gli esperti spiegano che l’uso eccessivo di farmaci a base di cortisone da parte dei pazienti asmatici aumenta il rischio di osteoporosi, che colpisce il 16% di questi pazienti (contro il 3% della popolazione generale). Inoltre, si registra un aumento dei disturbi della digestione (65% dei pazienti asmatici contro il 24% della popolazione generale), insufficienza renale (14% contro il 7%), diabete (10% dei pazienti con asma contro il 6% di coloro che non soffrono di questa condizione). Assumere dosi eccessive di cortisone per il trattamento dei sintomi dell'asma è inoltre collegato a un rischio significativamente maggiore di obesità e cataratta.

Gli esperti sottolineano che, secondo le linee guida, i corticosteroidi per via orale dovrebbero essere utilizzati solo nelle crisi di asma acute, ma in realtà la maggior parte di coloro che soffrono di questa condizione li assume in maniera cronica.

Sarebbe perciò più lungimirante favorire maggiormente l'impiego di terapie biologiche e inalatorie.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail