Le bevande zuccherate accorciano la vita

Bere bevande zuccherate accorcia la vita. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

bevande zuccherate

Un consumo eccessivo di bevande zuccherate (SSB) è collegato a un maggior rischio di morte prematura, in particolar modo per cause cardiovascolari e, in misura minore, per cancro. A rivelarlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Circulation, i cui autori hanno anche scoperto che bere una bevanda artificialmente zuccherata (ASB) al giorno, invece di una contenente zucchero, è risultato associato a una riduzione del rischio di morte prematura, ma al tempo stesso bere quattro o più bevande con dolcificante artificiale al giorno è associato ad un rischio di mortalità maggiore per le donne.

I nostri risultati forniscono ulteriore supporto per limitare l'assunzione di bevande zuccherate e sostituirle con altre bevande, preferibilmente acqua, per migliorare la salute e la longevità

spiegano gli autori, i quali aggiungono anche che studi precedenti hanno scoperto l’esistenza di collegamenti tra l'assunzione di SSB e l'aumento di peso e il rischio più elevato di diabete di tipo 2, malattie cardiache e ictus. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di 80.647 donne e di 37.716 uomini. I partecipanti hanno risposto a questionari in merito a stile di vita e stato di salute ogni due anni, ed hanno scoperto che più bevande zuccherate una persona beveva, più aumentava il rischio di morte prematura per qualsiasi causa.

Il maggior rischio di morte precoce legato al consumo di SSB era più pronunciato per le donne rispetto che per gli uomini, e riguardava soprattutto il rischio di morte per malattie cardiovascolari. Rispetto ai rari bevitori di SSB, coloro che ne bevevano due o più porzioni al giorno correvano un rischio maggiore del 31% di morte precoce da CVD.

I ricercatori hanno anche esaminato l'associazione tra bere bevande zuccherate artificialmente e il rischio di morte prematura. Hanno scoperto che la sostituzione delle bevande zuccherate con quelle contenenti dolcificanti artificiali era legata a un rischio moderatamente inferiore di morte prematura, ma hanno anche riscontrato l’esistenza di un legame tra alti livelli di assunzione di bevande zuccherate artificialmente (almeno quattro dosi al giorno) e un lieve aumento del rischio di mortalità sia generale che cardiovascolare tra le donne.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail