Malattie cardiache e depressione: spiegato il legame

Un nuovo studio spiega il legame che vi è fra malattie cardiache e depressione.

Malattie cardiache e depressione

Esiste un legame fra malattie cardiache e depressione, ed un nuovo studio condotto dai membri della University of Cambridge spiega quale potrebbe essere tale legame. Secondo gli autori. L'infiammazione indotta dallo stress potrebbe rappresentare la spiegazione alla base della connessione tra salute mentale e salute cardiovascolare. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato i dati su quasi 370.000 persone di età compresa tra 40 e 69 anni, ed hanno scoperto che le persone che avevano perso almeno un genitore a causa di malattie cardiache avevano un rischio maggiore del 20% di soffrire di depressione.

Gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry, non hanno trovato invece alcuna connessione tra la predisposizione genetica a sviluppare malattie cardiache e il rischio di depressione. Ciò suggerisce che la depressione e le malattie cardiache non condividono una comune predisposizione genetica. Invece, gli esperti si sono chiesti se esistessero fattori ambientali in grado di aumentare il rischio di sviluppare entrambe le condizioni.

Mediante analisi più approfondite, hanno rivelato l’esistenza di tre biomarker per il rischio di malattie cardiache che rappresentavano anche fattori di rischio per la depressione, ovvero i trigliceridi e le proteine correlate all'infiammazione IL-6 e CRP, che vengono prodotte dal nostro corpo in risposta a fattori fisiologici come infezioni e fattori di stile di vita come il fumo, bere alcolici e sedentarietà, nonché in risposta allo stress psicologico.

Studi precedenti hanno anche dimostrato che le persone con alti livelli di IL-6 e CRP hanno maggiori probabilità di sviluppare depressione. Gli autori spiegano che, alla luce di quanto emerso, sarà necessario condurre ulteriori ricerche per comprendere più a fondo la relazione fra malattie cardiache e depressione.

via | MedicalNewsToday
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail