L’ansia da matematica inizia già a sei anni

Quando vi trovate di fronte a dei calcoli matematici vi sentite ansiosi? Questo problema può insorgere già all’età di sei anni. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

ansia da matematica

I calcoli matematici vi provocano ansia? Ebbene, dovete sapere che questo problema può insorgere già a partire dall’età di sei anni. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato dai membri dell'Università di Cambridge, e basato su un campione di 2700 interviste fatte con bambini dalle scuole elementari fino alle superiori.

Le interviste sono state condotte in parte in Italia e in parte in Gran Bretagna, ed hanno fatto emergere un quadro molto particolare. A quanto pare, quando si parla di matematica, bambini e ragazzi di entrambi i sessi provano delle emozioni tendenzialmente negative, coe ad esempio frustrazione, rabbia o persino disperazione.

A sorprendere è il fatto che queste sensazioni non riguardano solo coloro che non sono bravi in matematica, ma persino coloro che non hanno particolari problemi; pare infatti che i voti del 77% di coloro che soffrono di questo problema siano normali o buoni. Purtroppo però, a lungo andare queste sensazioni spiacevoli possono portare ad avere un rendimento peggiore, soprattutto per quanto riguarda le bambine.

Ma come fare a superare questo ostacolo? A spiegarlo ci pensano gli autori dello studio, che suggeriscono ai genitori di non sottovalutare la questione:

Chi insegna e anche i genitori devono essere coscienti del fatto che l'ansia da matematica ha un effetto sulle performance e del fatto che la loro stessa ansia può influenzare quella di studenti e figli. Anche gli stereotipi di genere riguardo alle abilità matematiche possono contribuite alle differenze di genere nelle performance.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail