Le bevande dietetiche aumentano il rischio di ictus nelle donne in post-menopausa

Le bevande dietetiche potrebbero aumentare il rischio di ictus nelle donne in post-menopausa.

Bevande dietetiche

Le donne in post-menopausa che bevono più bevande dietetiche al giorno corrono un rischio maggiore di avere un ictus. Questo è ciò che emerge da una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Stroke, secondo cui, rispetto alle donne che consumavano bevande dietetiche meno di una volta alla settimana o che non ne consumavano affatto, le donne che consumavano due o più bevande zuccherate artificialmente al giorno correvano:


  • il 23% in più di probabilità di avere un ictus

  • il 31% in più di probabilità di avere un ictus ischemico

  • il 29% in più di sviluppare malattie cardiache (attacco cardiaco fatale o non fatale)

  • il 16% in più di probabilità di morire per qualsiasi causa.


Lo studio è stato condotto su un campione di 81.714 donne in postmenopausa (età 50-79 anni all'inizio).

Molte persone ben intenzionate, in particolare quelle in sovrappeso o obese, bevono bevande zuccherate a basso contenuto calorico per ridurre le calorie nella loro dieta. Le nostre ricerche e altri studi osservazionali però hanno dimostrato che le bevande addolcite artificialmente potrebbero non essere innocue, e che l'elevato consumo è associato a un più alto rischio di ictus e malattie cardiache.

Gli esperti aggiungono che non sanno in modo specifico e quali tipi di bevande zuccherate artificialmente  sono state consumate dalle partecipanti, quindi non è ancora noto quali dolcificanti artificiali potrebbero essere nocivi e quali invece innocui.

L'American Heart Association suggerisce l'acqua come scelta migliore per chi cerca una bevanda priva di calorie.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail