I medici di famiglia allungano la vita

I medici di famiglia allungano la nostra vita. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Medico di famiglia

I medici di famiglia potrebbero allungare la nostra vita. Questo è ciò che emerge da un nuovo studio condotto dai membri della Stanford University in California, e pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, secondo cui più medici di famiglia sono presenti sul territorio, maggiori potrebbero essere le aspettative di vita degli abitanti. Per l’esattezza, pare che la presenza di 10 medici di famiglia su un totale di più di 100.000 abitanti sia associata a un’aspettativa di vita di 51 giorni maggiore.

La presenza di 10 specialisti in più è invece associata a un'aspettativa di vita di soli 19,2 giorni in più rispetto a quella registrata in zone in cui vi sono meno specialisti.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato l'andamento della mortalità connessa al cambiamento del numero dei medici di famiglia dal 2005 al 2015, ed hanno constatato che, in effetti, esiste un legame tra l’aspettativa di vita degli abitanti e il numero di medici di famiglia che sono presenti sul territorio di residenza.

A commentare i risultati di tale studio è stato l’esperto Francesco Moscone, membro della Brunel University London, che ha fatto sapere:

Questo lavoro evidenzia che negli Stati Uniti sono cresciute le diseguaglianze territoriali nella presenza dei medici, rimandando a possibili ripercussioni sull'aspettativa di vita, particolarmente nelle zone rurali e a bassa densità. Come in Usa, negli anni anche nel nostro Paese abbiamo assistito ad una diminuzione dei medici di famiglia sul totale della popolazione. Con la diminuzione della densità di medici e le significative eterogeneità geografiche potremmo nel tempo diminuire l'aspettativa di vita se non perdere il primato di sistema sanitario migliore nel mondo.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail