Salute del cuore: i fattori di rischio che ti sorprenderanno

Ecco quali sono i fattori di rischio per la salute del cuore che non immaginavi.

Salute del cuore

I principali responsabili delle malattie cardiache – come ad esempio ipertensione, colesterolo alto e fumo – sono ormai conosciuti in campo medico. Ci sono altri fattori di rischio invece inaspettati, che possono avere un grande impatto sulla tua salute e sul tuo cuore. Vediamo quindi quali sono i fattori di rischio di cui spesso si sottovaluta l’importanza!

Studi hanno scoperto che le persone che si sentono sole o che hanno una scarsa vita sociale, corrono un rischio maggiore del 29% di contrarre malattie cardiache e il 32% in più di rischio di ictus rispetto alle persone che hanno molte più relazioni sociali. Inoltre chi vive con un partner ha il 28% in meno di probabilità di morire di cardiopatia ischemica rispetto a chi, al contrario, vive da solo.

La solitudine in sé, come anche lo stress di sentirsi soli, può portare quindi allo sviluppo di malattie cardiache o depressione, che rappresenta un altro fattore di rischio molto importante e subdolo.

Infatti seppure non è dimostrato con estrema certezza, si pensa che un soggetto depresso si prenda meno cura di sé e presti meno attenzione al proprio benessere, mangiando bene o facendo attività fisica. Questo, se associato a pressione alta o altri problemi di salute, contribuisce all’aumento del rischio di eventi cardiovascolari, in quanto coloro che soffrono di depressione non si riprendono con la stessa velocità.

Un ultimo fattore da non sottovalutare è l’impatto che può avere sulla salute un improvviso evento traumatico. Infatti il forte stress può portare a un innalzamento del livello di adrenalina, che a sua volta provoca alterazioni del battito cardiaco e della pressione sanguigna, che possono aumentare i rischi per la salute del cuore. Qualora dovessero presentarsi questi o altri fattori di rischio, vi raccomandiamo di consultare il vostro medico, per proteggere la vostra salute e prevenire l’insorgenza di malattie gravi.

Foto da Pixabay

via | Prevention

  • shares
  • Mail