Giornata Mondiale della Tubercolosi 2019: i dati in Italia e nel mondo

Nella Giornata Mondiale della Tubercolosi 2019, andiamo a vedere quanto questa malattia sia diffusa in Italia e nel mondo.

Tubercolosi

Oggi, domenica 24 marzo, si tiene la Giornata Mondiale della Tubercolosi 2019. Questa ricorrenza viene celebrata il 24 marzo di ogni anno, in onore del 24 marzo 1882, data in cui Robert Koch annunciò a tutta la comunità scientifica di aver scoperto la causa e l'agente eziologico di questa malattia. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) vuole sensibilizzare l'opinione pubblica, le istituzioni, le organizzazioni civili e gli operatori sanitari nel tentativo di bloccare questa malattia, cercando di ridurre anche il numero dei decessi. Focus della giornata è anche quello di contrastare la discriminazione e l'emarginazione nella quale i malati spesso versano, oltre che cercare di abbattere le barriere che impediscono l'accesso alle cure. In effetti, la strategia "End TB" vorrebbe riuscire a mettere la parola fine alla tubercolosi entro il 2030.

Giornata Mondiale della Tubercolosi: com'è la situazione in Italia e nel mondo?

Secondo l'ultimo Global Tubercolosis Report pubblicato dall'OMS questi sono i dati principali della diffusione della tubercolosi nel mondo:

  • la Tubercolosi è una delle principali dieci cause di morte a livello mondiale
  • la Tubercolosi è anche la principale causa di morte al mondo provocata da un singolo agente infettivo, al di sopra persino dell'HIV/AIDS
  • nel corso del 2017 la Tubercolosi ha provocato circa 1,3 milioni di morti fra le persone HIV negative e circa 300.000 decessi fra le persone sieropositive
  • a livello globale, nel 2017 10 milioni di persone hanno sviluppato la Tubercolosi: 5.8 milioni di uomini, 3.2 milioni di donne e 1 milione di bambini
  • nonostante siano stati segnalati casi in tutto il mondo, la maggior parte dei casi sembrano concentrarsi in paesi come l'Africa, l'India, la Cina, l'Indonesia, le Filippine, il Pakistan, la Nigeria, il Bangladesh e il Sudafrica
  • sono tre i paesi in cui si concentra quasi la metà dei casi mondiali: India, Cina e Federazione Russa
  • solamente il 6% dei casi globali è localizzato in Europa, il 3% in America
  • nel 2017, 558.000 persone hanno sviluppato una forma di Tubercolosi resistente alla Rifampicina (il farmaco di prima scelta più efficace), mentre l'82% di costoro avevano una TBC multiresistente

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail