Morto Lorenzo Farinelli, il medico 34enne affetto da Linfoma non-Hodgkin

Il medico Lorenzo Farinelli malato di Linfoma non-Hodgkin e famoso per aver raccolto fondi per provare in America una terapia sperimentale è morto ieri sera.

Si è spento ieri sera Lorenzo Farinelli, il medico di 34 anni affetto da Linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B resistente alla chemioterapia dopo un accorato appello, i primi di febbraio, per raccogliere fondi per andare a curarsi in America, dove viene praticata una terapia sperimentale con buone probabilità di successo.

L’uomo era riuscito a raccogliere, grazie alla piattaforma gofundme.com, circa 500 mila euro. In tantissimi hanno sposato la causa del dottore e si sono commossi davanti alla sua volontà di vincere questa brutta malattia. Nel videomessaggio Lorenzo era emozionato e al tempo stesso fisicamente provato, soprattutto a causa della malattia che circa 8 mesi gli aveva fatto perdere l’autonomia.

"Pian pianino ho cominciato a perdere l'autonomia, l'uso delle gambe parzialmente, la capacità di andare in bagno da solo”.

Aveva raccontato, spiegando che l’unica possibilità era partire per l’America e provare questa nuova terapia.

"Potete darmi una mano? Perché io non voglio morire, voglio vivere, ho fatto delle promesse e voglio mantenerle. Non sarà facile, ma non mi arrendo, non è finita finché non è finita".

La gara di solidarietà non è arrivata purtroppo in tempo. Moltissime persone si sono battute per aiutarlo, come la campionessa di fioretto Elisa Di Francisca, Christian De Sica e politici di ogni colore, ma Lorenzo è morto. In questi giorni aveva interrotto le terapia per partire e andare negli Usa. I soldi dovrebbero essere devoluti alla ricerca.

  • shares
  • Mail