Mialgia da statine: cause, sintomi e cosa fare

Che cosa si intende con mialgia da statine? Quali sono le cause? E come evitarla?

Dolori muscolari da statine

Le statine sono farmaci normalmente utilizzate per controllare la dislipidemia in modo da ridurre il rischio di problemi cardiovascolari. Vengono utilizzate solitamente per tenere sotto controllo il colesterolo. Tuttavia, fra i loro effetti collaterali, viene indicata anche la mialgia. Questi dolori muscolari diffusi sono causati da una forma di tossicità muscolare delle statine, chiamata SIM o "statin-induced myotoxicity". Ma cosa fare in caso di mialgia da statine? E quali sono i sintomi a cui fare attenzione?

Mialgia da statine: cause e sintomi

I sintomi di mialgia da statine sono:

La causa della tossicità muscolare da statine va ricercata in una accumulo di statina a livello dei miociti. A sua volta, questo accumulo, si rende possibile o per anomalie farmacocinetiche della molecola nel singolo individuo o per alterazioni dei miociti stessi che fanno sì che ci sia una maggior probabilità di sviluppare questa tossicità. Per esempio, se si ha una ridotta attività delle proteine deputate a trasportare la statina negli epatociti, se si gli enzimi del citocromo P450 che metabolizzano le statine lavorano di meno o se c'è una ridotta funzionalità delle proteine che aiutano la statina ad uscire da epatociti e miociti, ecco che potrebbe svilupparsi questa mialgia.

Pare poi che le statine attivino nei miociti un enzima particolare che finisce col provocare una diminuita eliminazione di acido lattico dalle fibre muscolari.

Mialgia da statine: cosa fare?

Se si assumono delle statine per abbassare il colesterolo e si manifesta uno o più dei sintomi sopra descritti, bisogna subito avvisare il proprio medico curante. Molto probabilmente o verranno prescritte altre statine (iniziando sempre con dosi basse, aumentate poco per volta) o si utilizzeranno farmaci di classi diverse per ottenere il medesimo scopo.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail