Paranoie: rischi maggiori per gli adolescenti che fumano

Gli adolescenti che fumano sigarette corrono maggiori rischi di soffrire di paranoie. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Fumo

Un nuovo studio rivela che gli adolescenti che fumano tabacco corrono un rischio maggiore di soffrire di paranoie, anche dopo aver tenuto conto di fattori come l'uso di cannabis, disturbi del sonno o eventi stressanti della vita. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry (JAACAP), ed i suoi autori hanno scoperto che la co-comparsa della paranoia con l'uso del tabacco potrebbe essere ampiamente spiegata da influenze genetiche.

Dallo studio sono anche emersi risultati simili per altri tipi di esperienze psicotiche, tra cui allucinazioni e pensieri disorganizzati, anch’essi associati all'uso del tabacco negli adolescenti.

Non sappiamo veramente perché il consumo di tabacco e i problemi di salute mentale spesso si verifichino in concomitanza

spiegano gli autori dello studio, che per esaminare la questione hanno arruolato un campione di più di 3.700 coppie di gemelli adolescenti. I partecipanti hanno preso parte alla ricerca quando avevano 16 anni, e il 31,4% di essi ha riferito di aver fumato sigarette nell'ultimo anno.

I ricercatori hanno scoperto che la frequenza del fumo di sigaretta negli adolescenti era associata a un maggior rischio di avere delle paranoie, con coloro che si definivano fumatori regolari che avevano più sintomi ed esperienze psicotiche rispetto ai non fumatori o ai fumatori occasionali.

Questi risultati potrebbero essere importanti perché, se confermato, l'uso del tabacco potrebbe essere un fattore di rischio modificabile per le psicosi. L'adolescenza è una fase importante della vita in cui il cervello è ancora in via di sviluppo e gli individui possono essere vulnerabili a problemi di salute mentale inclusa la psicosi.

via | Eurekalert
Foto da iStock

  • shares
  • Mail