Dormire meno di sei ore a notte danneggia anche la salute del cuore

Dormire poco aumenta il rischio di malattie cardiovascolari. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Dormire poco

Le persone che dormono meno di sei ore a notte corrono un rischio maggiore di soffrire di malattie cardiovascolari rispetto a quelle che dormono tra le sette e le otto ore. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sul Journal of American College of Cardiology, secondo cui un sonno di scarsa qualità aumenta il rischio di aterosclerosi (accumulo di placche nelle arterie in tutto il corpo).

Questo è il primo studio a dimostrare che il sonno misurato oggettivamente è associato indipendentemente all'aterosclerosi in tutto il corpo, e non solo nel cuore

spiegano gli autori, i quali hanno preso in esame un campione di 3.974 impiegati bancari in Spagna, ed hanno utilizzato delle tecniche di imaging per rilevare la prevalenza e il tasso di progressione delle lesioni vascolari subcliniche in un popolazione con un'età media di 46 anni.

I partecipanti sono stati divisi in quattro gruppi: quelli che dormivano meno di sei ore a notte, quelli che dormivano da sei a sette ore, quelli che dormivano da sette a otto ore e quelli che dormivano più di otto ore.

I partecipanti che dormivano meno di sei ore avevano il 27% di probabilità in più di avere aterosclerosi in tutto il corpo rispetto a quelli che dormivano da sette a otto ore. Allo stesso modo, coloro che avevano una cattiva qualità del sonno avevano il 34% di probabilità in più di avere aterosclerosi rispetto a coloro che avevano una buona qualità del sonno.

Lo studio ha anche suggerito che dormire più di otto ore a notte può essere associato a un aumento dell'aterosclerosi.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • Mail