La psoriasi in inverno peggiora: le possibili cause

La psoriasi in inverno tende ad aggravarsi nei pazienti che ne soffrono e le cause potrebbero essere molteplici.

psoriasi in inverno

La psoriasi in inverno peggiora nei pazienti che ne soffrono. La malattia della pelle, infatti, diventa decisamente più aggressiva proprio nei mesi freddi. Le cause di questo aggravarsi della psoriasi sono molteplici. Alcune sono da ricollegarsi al periodo dell'anno molto particolare e stressante, mentre altre proprio al clima che ci fa andare incontro a situazioni che possono intensificare i sintomi della psoriasi.

Il professore Antonio Costanzo, Responsabile di Unità Operativa Dermatologia – Istituto Humanitas di Milano e membro del consiglio direttivo della Società Scientifica SiDeMast, spiega:

Il periodo invernale è il peggiore per chi soffre di psoriasi: lo stress da lavoro ma anche gli eccessi alimentari tipici del periodo natalizio sono tutti elementi che attivano i processi infiammatori in circolo nel corpo, causando quindi un peggioramento della sintomatologia e rendendo più aggressiva la psoriasi.

In estate chi soffre di psoriasi può beneficiare dei raggi del sole. Mentre in inverno l'abbassamento dei livelli di esposizione alla luce solare, l'aria più secca e la più alta incidenza di sindromi infettive possono peggiorare il quadro della malattia. Tendiamo a trascorrere meno tempo all'aria aperta, siamo, ovviamente, più coperti e la pelle viene poco a contatto con i raggi solari che fanno bene ai pazienti affetti dalla malattia.

Inoltre anche il riscaldamento all'interno di case e uffici e la scarsa umidità dell'aria negli ambienti chiusi può contribuire a rendere la pelle ancora più secca sia nei soggetti sani sia in chi soffre di problematiche a livello epidermico, come le persone che soffrono di psoriasi.

Foto iStock

  • shares
  • Mail