Tumori: in Italia decessi ridotti del 17% in 15 anni

Nel nostro Paese si muore sempre meno di cancro. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Tumori

In Italia il rischio di morte per cancro è sempre più basso. Negli ultimi 15 anni si sarebbe registrata infatti una diminuzione del 17,6% della mortalità legata al cancro, una percentuale che conferisce all’Italia il primato in Europa. Negli ultimi 15 anni(2001-2016), il calo dei decessi per cancro è stato del 16% in Francia e Spagna, del 13% nel Regno Unito e del 12,3% in Germania.

Tuttavia, come spiegano gli esperti che hanno preso parte al xx Congresso nazionale dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), urge adesso mantenere questo trend, aumentando le risorse destinate al Fondo per i farmaci innovativi oncologici, che attualmente è pari a 500 milioni di euro, in base agli accordi che sono stati stipulati nel 2016.

Fino a quest'anno il Fondo, istituito nel 2016 e pari a 500 milioni di euro è stato sufficiente per coprire i livelli di spesa. Quest'anno non sarà così. Le stime indicano che, nel 2018, le uscite per queste terapie sforeranno la capienza massima del Fondo, raggiungendo una cifra compresa tra 590 e 610 milioni di euro, con un eccesso tra 90 e 110 milioni rispetto al tetto stabilito.

A spiegarlo è stato il presidente Aiom Stefania Gori durante il Congresso, dove ha aggiunto quindi una importante richiesta alle Istituzioni, ovvero quella di riconfermare il Fondo anche nel prossimo triennio, e soprattutto quella di aumentarne la cifra al fine di poter andare incontro alle necessità dei pazienti.

via | Il Messaggero

Foto da iStock

  • shares
  • Mail