Combattere l’asma è più semplice grazie agli animali domestici

Avere degli animali riduce il rischio di asma. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Bambino e cane

Crescere con degli animali riduce il rischio di asma per i bambini. Questo è ciò che dimostrano due studi svedesi che hanno analizzato un campione di 650.000 bambini. Gli studi hanno scoperto che l'esposizione agli animali da fattoria e ai cani può avere questo importante effetto benefico. Vivere in una fattoria ha infatti dimezzato il tasso di asma infantile, e il solo fatto di avere un cane nel primo anno di vita del bambino è stato collegato a un rischio inferiore del 13% di soffrire di asma in seguito.

Anche l’esposizione precoce ai gatti (oltre che ai cani) può offrire una buona protezione dallo sviluppo di allergie e asma. Altre misure possono anche aiutare a prevenire questo problema sono:


  • Non fumare e non permettere a nessuno di fumare in presenza di bambini: evitate di esporre il bambino al fumo passivo (questo ha infatti un legame diretto con l'asma e altre malattie respiratorie nei bambini).

  • Evitare di fumare durante la gravidanza, poiché aumenterebbero le probabilità di respiro affannoso per il bambino.

  • Allattare il bambino per almeno 4-6 mesi, in modo da rinforzare il suo sistema immunitario e aiutare a evitare le infezioni polmonari, una delle principali cause dell'asma.

  • Ridurre l'esposizione agli acari della polvere.

  • Lavare federe, coprimaterassi e lenzuola in acqua calda una volta alla settimana

  • Mantenere l'umidità in casa al di sotto del 50%.

  • Mantenere la stanza del bambino libera da moquette e mobili imbottiti, dove potrebbero annidarsi gli acari della polvere.

via | MedicalXpress

  • shares
  • Mail