Andare a letto con l’ex potrebbe non essere così sbagliato

Andare a letto con un ex non è un’idea poi così negativa. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Andare a letto con l’ex

Un nuovo studio pubblicato su Archives of Sexual Behavior rivela che andare a letto con un ex non è poi un’idea così terribile. Lo studio è stato condotto dai membri della Wayne State University, e si basa su due esperimenti. Nel primo, i ricercatori hanno analizzato le esperienze quotidiane di 113 partecipanti che avevano recentemente rotto con il proprio partner. Due mesi dopo, i partecipanti hanno completato un secondo sondaggio online. Le domande del sondaggio erano volte a scoprire se i partecipanti avessero cercato di avere un contatto fisico con i loro ex partner, quanto fossero legati emotivamente e in che modo si sentissero in quel determinato momento.

In un secondo studio, 372 partecipanti hanno riferito il loro effettivo coinvolgimento sessuale con il loro ex partner, ed hanno dichiarato se fossero ancora emotivamente legati all'ex, o meno.

I ricercatori hanno scoperto che andare a letto con l'ex non sembra ostacolare il successivo recupero dopo la rottura. La maggior parte dei partecipanti che hanno avuto rapporti intimi con il proprio ex partner non sono stati influenzati da quanto accaduto, e sono comunque riusciti a superare la fine della relazione.

Coloro che affermavano di essere ancora legati o innamorati dell’ex partner tendevano a cercare più spesso un contatto intimo (probabilmente come mezzo per trovare una vicinanza e una connessione), ma il rapporto sessuale non ha causato sensazioni di ansia, tristezza o depressione, ma anzi, i partecipanti si sarebbero sentiti maggiormente ottimisti e positivi nella loro vita quotidiana!

via | ScienceDaily

  • shares
  • Mail