Vasectomia: in Italia sempre più di richieste

In Italia aumentano le richieste di vasectomia. Ecco cosa rivela l’esperto.

Vasectomia in Italia

In Italia aumentano le richieste da parte di pazienti che desiderano sottoporsi a vasectomia, una tecnica di sterilizzazione maschile che per molte persone rappresenta ancora un tabù, ma che sta vedendo al contempo un aumento delle richieste nel nostro Paese. Questa tecnica consiste nel taglio e nella legatura dei dotti deferenti dell'uomo, vale a dire i condotti attraverso cui passano gli spermatozoi dai testicoli verso l'esterno, ed è molto diffusa in Paesi come la Nuova Zelanda, Stati Uniti, Australia, Cina, India e Gran Bretagna.

A parlare di questo tipo di intervento è stato il medico Gabriele Antonini, chirurgo urologo che ha rilasciato un’intervista ad AdnKronos Salute, dove spiega come mai in Italia questa procedura è vista ancora con sospetto.

Fino al 1978

spiega infatti l’esperto

la vasectomia in Italia era vietata, poi con la legge 194 sull'aborto è stata di fatto legalizzata, ma purtroppo la legge non è chiara anche se ci sono diverse sentenze della Cassazione che sottolineano come la sterilizzazione maschile non è reato.

In realtà pare che l’iter burocratico per sottoporsi a questo tipo di intervento nel Servizio sanitario nazionale non sia affatto semplice. In Italia è infatti molto difficile riuscire a trovare un centro che effettui questo intervento, e proprio a causa di questa mancanza di risorse e informazioni chiare, spesso le coppie tendono a rinunciare.

Come se ciò non bastasse, secondo gli esperti vi sono delle difficoltà culturali, anche tra i medici, in merito alla decisione dell’uomo di sterilizzarsi. Detto ciò, il dottor Antonini spiega anche che la vasectomia non è indicata solamente per chi non desidera più avere una procreazione fisiologica.

È indicata infatti in tutti i casi in cui gli uomini soffrono di frequenti infiammazione dei testicoli con dolore diffuso e alterazione significativa della qualità della vita, e in quelli

aggiunge l'esperto

che riferiscono problemi di erezione nell'usare il profilattico e non vogliono che la moglie assuma terapie ormonali croniche che potrebbero nel tempo lederne lo stato di salute e l'integrità fisica.

via | AdnKronos
Foto da iStock

  • shares
  • Mail