Gli avatar dei computer aiutano a rilevare la demenza?

È possibile diagnosticare la demenza grazie a un avatar del computer? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Demenza

Con l'invecchiamento della popolazione, un numero crescente di persone sta rischia di soffrire di demenza, pertanto riuscire a trovare dei test in grado di rilevare la presenza di questa malattia, è quanto mai necessario. A far ciò è un nuovo studio condotto dai membri della Osaka University e del Nara Institute of Science and Technology, i quali hanno dimostrato che è possibile rilevare segni di demenza grazie a un programma che apprende le caratteristiche delle conversazioni fatte da persone anziane, che rispondono a semplici domande poste da un avatar attraverso un computer.

I ricercatori hanno proposto algoritmi di apprendimento automatico per rilevare i segni di demenza nelle fasi iniziali, sviluppando un sistema di rilevamento della demenza utilizzando avatar interattivi. Quindi, hanno creato un modello per l'apprendimento automatico basato su caratteristiche del linguaggio, della lingua e dei volti nei dialoghi registrati con partecipanti anziani.

Attraverso l'apprendimento automatico, il computer è riuscito a distinguere le persone con demenza dai membri del gruppo di controllo sani con un tasso di precisione del 90% in 6 domande (2-3 minuti per domanda). Grazie al loro studio, condotto con 12 partecipanti con demenza diagnosticata, gli esperti sono stati in grado di creare un modello per rilevare questa condizione.

Il computer è stato in grado di distinguere tra i partecipanti sani e gli individui con demenza con una precisione del 92%. Si è inoltre scoperto che la demenza poteva essere evidenziata con elevata accuratezza combinando caratteristiche come il ritardo nella risposta alle domande (a seconda del contenuto), l'intonazione, il tasso di articolazione della voce e la percentuale di nomi e verbi utilizzati della conversazione.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • Mail