I disturbi del sonno ci fanno sentire soli?

Dormire poco ci fa sentire più isolati. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Disturbi del sonno

Dormire poco ci fa sentire soli? A quanto pare si. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell'Università della California, a Berkeley, i quali hanno scoperto che le persone private del sonno si sentono più sole e meno inclini a interagire con gli altri, e per questa ragione evitano il contatto con gli altri, più o meno come fanno le persone che soffrono di ansia sociale. Come se ciò non bastasse, quell'atmosfera alienante rende gli individui privati del sonno meno attraenti socialmente per coloro che li circondano. E per finire, dallo studio è emerso che le persone ben riposate che incontrano una persona che ha dormito poco anche solo per un breve lasso di tempo, si sentono più sole, e ciò fa supporre che vi sia una sorta di contagio dell’isolamento sociale.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Communications, è uno dei primi a mostrare una relazione a doppio senso tra la perdita del sonno e l'isolamento sociale, gettando nuova luce su un'epidemia globale di solitudine molto preoccupante.

Per la loro ricerca gli esperti hanno chiesto a un campione di volontari (alcuni dei quali erano stati privati del sonno) di guardare dei video e di esprimere delle opinioni al riguardo. I ricercatori hanno quindi eseguito delle scansioni cerebrali, ed hanno constatato che, alla vista di persone che si dirigevano verso di loro, coloro che avevano dormito poco avrebbero mostrato una sensazione di repulsione sociale (registrata nelle reti neurali tipicamente attive quando gli umani sentono che il loro spazio personale viene invaso). La perdita di sonno ha anche attenuato l'attività nelle regioni del cervello che normalmente incoraggiano l'impegno sociale.

Meno si dorme, meno si vuole interagire socialmente, e a sua volta le altre persone ti percepiscono come più ripugnante socialmente, aumentando ulteriormente il grave impatto dell'isolamento sociale causato dalla perdita del sonno. Quel circolo vizioso

spiegano gli autori dello studio

può essere un fattore significativo che contribuisce alla crisi della salute pubblica che è rappresentata dalla solitudine.

Una nota positiva è che anche solo una notte di buon sonno vi farà sentire più estroversi e socialmente sicuri, e inoltre attirerà gli altri.

 

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • Mail