Lamentarsi fa male alla salute

Lamentarsi può essere certamente liberatorio, ma a lungo andare potrebbe danneggiare la nostra salute e quella di chi ci circonda. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Lamentarsi fa male

Lamentarsi continuamente non solo non ci aiuta a risolvere i nostri problemi, ma pare che possa anche danneggiare la nostra salute e quella di chi ci ascolta. A quanto pare, quando ci lamentiamo spargiamo infatti talmente tanta negatività, da attivare il rilascio di cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, e ciò ci farà sentire più nervosi, o persino tristi e depressi. A renderlo noto è un nuovo studio condotto dai membri della Stanford University, dal quale è emerso che ascoltare delle lamentele anche solo per mezz’ora può influenzare negativamente il nostro cervello, e portarci a non riuscire a elaborare creativamente delle soluzioni.

Il cervello cataloga infatti gli impulsi ricevuti, e reputa le lamentele come delle informazioni di basso livello. Come se tutto ciò non bastasse, le lamentele hanno un effetto negativo anche sulle difese immunitarie e sull’apparato digerente, e ciò può portare allo sviluppo di coliti e gastriti.

Ricordate inoltre che lamentarsi sempre porterà le persone che vi circondano ad allontanarsi da voi, isolandovi e rendendovi ancor più negativi e inclini al vittimismo! Insomma, se non volete rovinare la vostra vita e quella di coloro che vi stanno intorno, sarà meglio che smettiate di lamentarvi e cominciare a vivere la vita con più ottimismo!

via | Il Giornale

Foto da iStock

 

  • shares
  • Mail