Ondata di caldo in arrivo: il Ministero della Salute dà il bollino rosso alle città italiane

Il Ministero della Salute a partire da oggi, 1 agosto, dà il bollino rosso per l'ondata di caldo in arrivo su diverse città italiane.

Ondata di caldo

Sull'Italia è in arrivo un'ondata di caldo che potrebbe mettere a dura prova le categorie più a rischio, come bambini, malati e anziani. Oggi, primo agosto 2018, il Ministero della Salute ha etichettato con il bollino rosso diverse città italiane, perché in queste zone è in arrivo un caldo torrido. Sono in crescita da giorni le città più afose e calde di questa estate 2018, con il picco massimo proprio in questo mercoledì, quando saranno otto le località dove prestare massima attenzione.

Per chi non lo sapesse, il bollino rosso di allarme indica il livello numero 3 di allerta, che preannuncia, cioè, un'ondata di calore e delle "condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni consecutivi". Se il 30 luglio le città con bollino rosso erano Bologna, Bolzano e Perugia e il 31 luglio Bologna, Bolzano, Genova, Perugia e Pescara, il primo agosto l'allerta 3 ha coinvolto le città di Bologna, Bolzano, Campobasso, Firenze, Genova, Perugia, Pescara e Rieti.

E' ufficialmente la settimana più calda di questa estate 2018 e sarà così in tutta Italia fino al primo weekend di agosto. Le zone più calde saranno le regioni del centro Nord e la Sardegna, con temperature che arriveranno anche ai 40 gradi e un caldo afoso che non sarà fortemente percepito anche in serata. Di notte difficilmente la temperatura potrà scendere sotto i 25 gradi.

E non potremo nemmeno sperare nelle piogge, perché non vedremo che qualche temporale, che non farà altro che rendere il caldo ancora più afoso al termine dei rovesci d'acqua.

Le città più calde, dunque, saranno Bologna, Verona e Firenze con temperature superiori ai 37 gradi anche per 4 giorni consecutivi, ma non scherzano Roma, Milano, Bolzano, Cagliari, Piacenza e Perugia che faranno registrare massime intorno ai 36 gradi.

Foto iStock

  • shares
  • Mail