Vitamine gommose: perché non bisogna esagerare

Le vitamine gommose non sono caramelle, quindi non dovreste mangiarle a manciate come se lo fossero. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Vitamine gommose

Le vitamine gommose sono certamente invitanti, e sapere che oltre a mangiare qualcosa di buono stiamo anche migliorando la nostra salute, potrebbe portarci a mangiarne a manciate. A spiegarci quali sono i rischi che corriamo esagerando con questi tipi di integratori è la dietista Abbey Sharp, la quale spiega che le vitamine gommose rappresentano senza dubbio un'opzione potenzialmente valida per chi non riesce ad assumere le pillole o per chi soffre di nausea (come le donne in gravidanza ad esempio), tuttavia bisogna ricordare che non si tratta di caramelle, ma di integratori che vanno assunti con le dovute cautele.


Quando un integratore ha un sapore delizioso, ma è commercializzato come qualcosa di sano, c'è il rischio che le persone esagerino, e che ne mangino troppo

spiegano gli esperti, i quali ricordano che questi integratori includono innanzitutto zucchero, quindi non bisognerebbe mai esagerare, ma limitarsi ad assumerne le dosi consigliate. Come se ciò non bastasse, mangiare troppe vitamine gommose può portare a un’assunzione eccessiva di vitamine, e ciò potrebbe avere delle conseguenze spiacevoli.

Mangiare vitamine gommose aumenta il rischio di tossicità vitaminica. “Di più”, non è necessariamente “meglio”.

Assumere dosi eccessive di vitamine, come la vitamina C, può ad esempio causare sintomi relativamente lievi ma ancora sgradevoli. Troppo selenio o vitamina A potrebbe portare alla perdita di capelli e farvi avere una pelle più secca. Troppa vitamina D potrebbe invece portare a ipercalcemia, che potenzialmente potrebbe causare calcoli ai reni e problemi cognitivi, e così via.

Gli esperti consigliano dunque di evitare di assumere integratori multivitaminici, ma di chiedere piuttosto al proprio medico se sia necessario assumere determinati tipi di vitamine, e in che quantità.

 

 

via | DailyMail

Foto da iStock

  • shares
  • Mail