Come sbiancare i denti senza rischi

Ecco come avere denti più bianchi senza correre rischi.

Come sbiancare i denti

Nell'era dei social media, primi fra tutti Instagram e Snapchat, vogliamo avere denti bianchi e perfetti da sfoggiare nelle nostre foto. Per avere un sorriso più luminoso, molte persone optano per dei trattamenti sbiancanti che a lungo andare potrebbero però danneggiarne lo smalto, causando svariati problemi dentali piuttosto sgradevoli. Un nuovo studio pubblicato su ACS Biomaterials Science & Engineering rivela però che esiste un metodo innovativo per sbiancare i denti senza danneggiarli. Gli esperti hanno infatti modificato le nanoparticelle di biossido di titanio con della polidopamina (nano-TiO2 @ PDA) in modo che potessero essere attivate con la luce blu.

Quindi, tali particelle sono state uniformemente applicate sulla superficie di un dente e irradiate con della luce blu. Dopo quattro ore di trattamento, il livello di sbiancamento è risultato simile a quello ottenuto con gli agenti a base di perossido di idrogeno, attualmente utilizzati per lo sbiancamento dentale.

Con questa tecnica, non sono stati arrecati danni significativi allo smalto sulla superficie del dente trattato, e il trattamento è stato significativamente meno citotossico rispetto al perossido di idrogeno. Inoltre, la terapia nano-TiO2 @ PDA ha esercitato anche attività antibatterica contro alcuni batteri.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • Mail