Depressione in adolescenza: camminare ogni giorno riduce il rischio

Gli adolescenti dovrebbero camminare per almeno un chilometro e mezzo al giorno, per tenere alla larga il rischio di depressione.

Adolescenti

Gli adolescenti dovrebbero camminare per almeno un chilometro e mezzo al giorno, per tenere alla larga il rischio di depressione. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della British Columbia University, dal quale emerge che la mancanza di esercizio fisico potrebbe essere alla base dell'aumento vertiginoso delle malattie mentali tra i giovani. La prevalenza della depressione e dell'ansia aumenta infatti durante la tarda adolescenza, tra i 15 e i 19 anni, una fase della vita in cui i ragazzi tendono a svolgere poca attività fisica. Ansia e depressione raggiungeranno poi il picco durante la prima età adulta.


Questo gruppo di età deve preoccuparsi delle prestazioni accademiche e di varie pressioni sociali

fanno sapere gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista JAMA Psychiatry.

Per ridurre il problema di ansia e depressione, camminare si è tuttavia rivelato un ottimo rimedio.

Insomma, brevi pause per fare attività fisica durante la giornata scolastica - separate dalle lezioni di educazione fisica - rappresentano degli strumenti di intervento efficaci e a basso costo, e promettono una riduzione dello stress e un miglioramento della salute tra gli adolescenti.

via | DailyMail

  • shares
  • Mail