Cos'è la setticemia: contagio, cause e quanto dura

Che cos’è la setticemia, in che cosa consiste e soprattutto quali sono i sintomi cui prestare attenzione. Ecco le informazioni più importanti.

Close up of syringe vial and pills on Septicemia text

La setticemia è chiamata anche sepsi, termine più medico e meno di uso comune e soprattutto usato spesso impropriamente, ed è un processo infettivo acuto molto pericoloso, perché nei casi più gravi può comportare la molte. Ma vediamo insieme esattamente che cosa sia, se esiste un contagio e come avviene, quale sia il decorso della malattie, le cause e ovviamente i tempi guarigione.

Cos'è setticemia

La setticemia è un’infezione che si diffonde in tutto il corpo superando quelli che sono i meccanismi di difesa e compromettendo le funzioni degli organi.

Setticemia diagnosi

Per diagnosticare la setticemia l’esame principale è l’emocoltura, che consiste nell’esame colturale del sangue, da ripetere più volte. Altri controlli importanti sono: l’emocromo, i test coagulativi, i test di funzionalità renale, epatica ed esami radiologici come la tac.

Setticemia sintomi

La setticemia si presenta con febbre alta oltre i 38gradi ma anche con ipotermia (ovvero temperatura sotto i 36 gradi). Spesso il paziente è tachicardico, va in iperventilazione, ha i globuli bianchi alti o troppo bassi. Nei casi più gravi si può manifestare anche confusione mentale ipossiemia, anomalie dell’attività cardiaca, piastrinopenia (riduzione dei livelli ematici di piastrine), comparsa di chiazze cutanee rosso-scure o arrossamento generalizzato fino allo shock setticemico.

Setticemia cause

Le cause della setticemia possono essere numerose e diverse. Molto spesso è una conseguenza di infiammazioni e infezioni quali le polmoniti, le batteriemie (infezioni del sangue), le infezioni addominali e le infezioni renali. I responsabili possono essere stafilococchi meticillino-resistenti, Candida spp., Klebsiella spp., Escherichia coli e Pseudomonas spp.

Si guarisce dalla setticemia

Dalla setticemia, se diagnostica in tempo, si guarisce. È necessaria nella maggior parte dei casi una terapia antibiotica importante e ad ampio spettro. Alcuni pazienti hanno bisogno di ossigeno e fluidi per via endovenosa, ma spesso sono necessari anche la dialisi e l’uso di macchinari respiratori.

Setticemia quanto dura

La setticemia è molto rapida e può infatti portare alla morte in pochi giorni (quelle fulminanti in 24-48 ore). Al contrario i tempi di guarigione potrebbero essere molto lunghi, soprattutto in caso di complicanze.

Via | Farmaco&Cura; Albanesi

Foto | iStock

  • shares
  • Mail