Sclerosi multipla, un trapianto di cellule staminali potrebbe fermare la malattia

Per contrastare alcune forme di sclerosi multipla, un trapianto di cellule staminali può dare grandi risultati.

Concept of application new technology in future medicine

C’è una nuova speranza contro la sclerosi multipla e sono le cellule staminali. È quanto emerge da uno studio preliminare condotto negli ospedali di Chicago, Sheffield, Uppsala e Sao Paulo. Per bloccare la malattia e per alleviarne i sintomi potrebbe essere necessario un trapianto di cellule staminali.

I primi dati della ricerca sono stati presentati a Lisbona, al meeting annuale dell'European Society for Bone and Marrow Transplantation. Nello studio il sistema immunitario dei pazienti è stato ripulito con la chemio e poi si è proceduto al trapianto di staminali ematopoietiche prelevate dagli stessi malati. Richard Burt della Northwestern University a Chicago, coordinatore dello studio, ha così commentato con un certo entusiasmo alla Bbc:

"La comunità dei neurologi è stata scettica su questo trattamento, ma questi risultati cambieranno le cose".

Durante lo studio sono stati coinvolti 100 pazienti con sclerosi multipla remittente. Metà del gruppo è stata sottoposta a terapia farmacologica e l'altra metà al trapianto di staminali. Si è verificata una sola ricaduta dopo un anno in un braccio trattato con le 'cellule bambine', contro 39 nel gruppo sotto farmaci. E dopo un follow-up medio di 3 anni, aggiungono i ricercatori, il trapianto è fallito in 3 pazienti su 52 (6%) contro il 60% di fallimenti nel gruppo di controllo in terapia farmacologica. Inoltre i pazienti trapiantati hanno sperimentato una riduzione nella disabilità, al contrario del gruppo sotto farmaci. Quanto costa questo trattamento? Circa 30mila sterline e, ci tengono a sottolineare i ricercatori per non creare false illusioni che non è adatto a tutti i pazienti.

Via |Adnkronos

Foto | iStock

  • shares
  • Mail