Cura del Morbo di Parkinson: il caffè non aiuta

Bere caffè non aiuta a combattere i sintomi della malattia di Parkinson. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Parkinson

Cura del Morbo di Parkinson: il caffè può davvero essere utile? A quanto pare no. Nel 2012, un gruppo di ricercatori della McGill University in Canada aveva fatto sapere che i pazienti con la malattia di Parkinson avrebbero potuto trarre molti benefici grazie al caffè, ma 5 anni dopo lo stesso team di ricerca ha rivelato che questa bevanda potrebbe non essere così benefica, tutto sommato. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno condotto una nuova analisi su più di 120 anziani con malattia di Parkinson, i quali sono stati seguiti per un periodo di 6 a 18 mesi.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Neurology, ha esaminato gli effetti a lungo termine della somministrazione di 200 milligrammi di caffeina 2 volte al giorno, ma non sarebbe stato in grado di trovare alcun vantaggio per i pazienti con il Parkinson. Dopo aver valutato i sintomi relativi al movimento e alla qualità della vita dei partecipanti, i ricercatori non hanno infatti identificato differenze tra i soggetti che avevano assunto la caffeina e coloro che invece avevano assunto un placebo.

Indubbiamente, la nostra principale scoperta è che la caffeina non può essere raccomandata come terapia per i sintomi relativi al movimento della malattia di Parkinson.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail