Gastroenterite: i sintomi, la durata e le cure più indicate

Ecco quali sono i sintomi della gastroenterite e i rimedi più adatti per combattere questa malattia.

Gastroenterite

La gastroenterite è una condizione provocata da un’infiammazione delle mucose che rivestono lo stomaco e l'intestino tenue. Si tratta di una condizione che potrebbe avere un’origine infettiva o non infettiva. Nel primo caso, la malattia potrebbe essere provocata da parassiti, virus o batteri, mentre la gastroenterite non infettiva potrebbe essere secondaria ad altre malattie e condizioni (come il Morbo di Crohn o la celiachia ad esempio) o a delle intolleranze alimentari.

I sintomi della gastroenterite sono generalmente facilmente riconoscibili. Scopriamo di quali si tratta:

  • Nausea
  • Vomito
  • Diarrea
  • Mancanza di appetito
  • Crampi addominali
  • Malessere generale
  • Disidratazione

Se non adeguatamente trattata, questa condizione potrebbe causare conseguenze come carenza di vitamine e di altre sostanze importanti, e anemia. La diagnosi di gastroenterite si basa innanzitutto sui sintomi riportati dal paziente; il medico potrebbe inoltre richiedere un esame delle feci, in modo da identificare l’esatta causa della malattia.

La durata della gastroenterite acuta sarà di alcuni giorni, e non richiederà particolari cure. Il trattamento di questa condizione andrà infatti stabilito in base alle condizioni del paziente, e potrà andare dalla semplice reidratazione unita alla somministrazione di farmaci per alleviare i crampi e i dolori addominali, alla somministrazione di una terapia antibiotica, necessaria qualora la malattia dovesse essere di natura batterica. In caso di vomito, il medico potrà prescivere dei farmaci per alleviare questo sintomo, e potrà fornirvi dei consigli per un’alimentazione più adatta, volta a migliorare la salute della flora batterica.

via | Analisi Del Sangue

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail