Tripanosomiasi africana umana: individuata la causa

La tripanosomiasi africana o malattia del sonno, è una parassitosi che colpisce sia gli esseri umani che gli animali. Scoperta la causa in un enzima.

Tripanosomiasi africana altrimenti detta malattia del sonno

La tripanosomiasi africana o malattia del sonno è una malattia causata da un parassita della specie Tripanosoma brucei, che può colpire gli esseri umani in due forme differenti. Il parassita entra nell'organismo umano attraverso il morso della mosca tse-tse, molto diffusa nelle aree rurali dell'Africa.

Un gruppo di ricercatori della Julius-Maximilians-Universität (JMU) di Würzburg in Bavaria, Germania, ha fatto una scoperta eccezionale. Dopo un lungo studio sui protozoi responsabili della malattia, hanno trovato un enzima che non è presente negli esseri umani o in altri vertebrati. Potrebbe essere la causa della tripanosomiasi africana o malattia del sonno.

Questo enzima, chiamato TbALPH1, è diverso da ogni altro enzima presente negli esseri viventi vertebrati e scatena un processo di degradazione dell'RNA messaggero, una funzione normale legata alla sintesi proteica e alla trascrizione del DNA. Il ruolo preciso di questo enzima è ancora sconosciuto, ma sembra dover essere il responsabile della malattia e quindi apre nuove speranze per la scoperta di una cura per la tripanosomiasi africana o malattia del sonno.

 

Via | Sciencedaily.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail