Anchilosi: quali sono i sintomi e le terapie

L'anchilosi provoca la limitazione della mobilità dell'articolazione

L'anchilosi è la conseguenza comune di molte condizioni che colpiscono le articolazioni: scopriamo insieme quali sono i sintomi.

L'anchilosi è una limitazione parziale o totale dei movimenti di un'articolazione e si manifesta in conseguenza a fratture, traumi, lesioni o infiammazioni. Le cause dell'anchilosi sono infatti le varie forme di artrite acuta o cronica, l'età avanzata, i traumi agli arti, muscolari o ossei, alcune patologie come la gotta e l'artrite reumatoide e la gotta.

I sintomi principali dell'anchilosi sono l'annullamento totale e permanente o la limitazione parziale e momentanea della mobilità di un'articolazione, accompagnata da dolore e rigidità. L'anchilosi è di per sé il sintomo di alcune patologie, o meglio la conseguenza di alcune condizioni che possono interessare le articolazioni.

L'anchilosi può essere ossea, chiamata anche anchilosi vera, quando le ossa di un'articolazione si fondono. Ciò può risultare anche dopo alcuni interventi chirurgici, in seguito a un'artrodesi. L'anchilosi falsa invece è l'anchilosi che risulta da una proliferazione di tessuto fibroso all'interno dell'articolazione, mentre l'anchilosi legamentosa o extracapsulare è provocata dalla rigidità dei legamenti e della capsula articolare.

Tra le terapie dell'anchilosi più diffuse vi è sicuramente la fisioterapia, che tende a ripristinare lentamente e naturalmente la mobilità dell'articolazione e quindi dell'arto o degli arti coinvolti. In molti casi l'anchilosi può infatti presentarsi come conseguenza di un lungo periodo di immobilità o di movimenti viziati da un difetto o un trauma. In questi casi la terapia dell'anchilosi richiede tempi molto lunghi per il recupero e le probabilità di successo dipendono molto dalla gravità della condizione.

In alcuni casi più gravi l'unica terapia dell'anchilosi è quella di tipo chirurgico, che consiste nell'artrodesi o nell'osteotomia dell'osso coinvolto, oppure nell'inserimento di protesi articolatorie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail