Cos'è il virus Powassan: sintomi, contagio e cure

Come si contrae il virus Powassan, come si manifesta e soprattutto come si può curare?

Tick with its head sticking in human skin, red blotches indicate an infection

Il virus Powassan si trasmette attraversi le zecche infette. La diffusione è estremamente rapida. Una volta che la zecca entra in contatto con la pelle umana, il virus in 15 minuti riesce a contagiare l’uomo, a differenza delle 24/48 ore che sono necessarie al virus Lymes. Si tratta di un’infezione molto particolari: in alcuni casi è silente e le persone infette non sanno di essere malate perché non hanno sintomi, in altri il virus raggiunge il cervello causando infiammazioni gravissimi.

Nel 60% dei casi porta a morte o a menomazioni neurologiche permanenti, circa il 15% dei pazienti colpiti dai sintomi non sopravvivono. E tra chi sopravvive almeno il 50% subirà danni neurologici a lungo termine e spesso irreversibili.

Quali sono i sintomi? Febbre, confusione mentale, difficoltà verbali, attacchi epilettici, vomito, disturbi della memoria, e disturbi neurologici a lungo termine. Non esiste un trattamento specifico: le persone infette devono essere ricoverate e molto spesso aiutate con un supporto respiratorio e trattamento farmacologico, soprattutto per ridurre le infiammazioni cerebrali e il gonfiore al cervello.

Come si previene? Seguendo con attenzione alcune regole, come utilizzare repellenti per le zecche, indossare maniche lunghe e pantaloni, evitare le zone cespugliose e boschive, e fare controlli approfonditi dopo aver trascorso del tempo all'aperto per verificare che non ci siano segni di zecche sul corpo.

Via | CdC

  • shares
  • Mail