Avvelenamento da ferro: quali sono i sintomi

Il ferro è un minerale essenziale per la nostra salute, ma una sua presenza eccessiva può provocare sintomi anche gravi.

I primi sintomi dell'avvelenamento da ferro sono di tipo gastrointestinale

Il ferro è un metallo indispensabile per il trasporto dell'ossigeno ai tessuti, ma è implicato anche in moltissime altre funzioni del nostro organismo. Il ferro, infatti, è un componente centrale di alcune proteine ed enzimi centrali nel metabolismo umano e una sua carenza può portare a serie conseguenze, fino ad essere fatale.

Conosciamo tutti l'anemia, la condizione di carenza di ferro nel sangue, ma è meno conosciuto l'avvelenamento da ferro. Un'eccessiva assunzione di integratori di ferro, così come altri modi di ingerire o inalare questo metallo, possono provocare sintomi di varia entità. Ecco una lista dei sintomi dell'intossicazione o avvelenamento da ferro:



  • vomito

  • ematemesi

  • diarrea profusa

  • irritabilità

  • dolore addominale

  • letargia

  • tachipnea

  • tachicardia

  • ipotensione

  • acidosi metabolica

  • shock

  • convulsioni

  • febbre

  • coagulopatia

  • insufficienza epatica

  • ittero

  • ipoglicemia

  • shares
  • Mail